fbpx
 

Ortocheratologia: lenti notturne per correggere la vista

-
Ortocheratologia: lenti notturne per correggere la vista

Ortocheratologia: lenti notturne per correggere la vista

L’ortocheratologia è una tecnica non chirurgica che permette di correggere i difetti della vista mediante l’utilizzo di lenti a contatto notturne appositamente progettate. Queste lenti vengono indossate la sera prima di andare a letto e rimosse al mattino appena svegli e chi le indossa è in grado di vedere per tutta la giornata senza l’utilizzo di occhiali o lenti.

 

Lenti notturne per correggere la vista

Le lenti per ortocheratologia notturna sono sviluppate con materiali permeabili all’ossigeno e si portano esclusivamente di notte: in questa maniera producono una riduzione temporanea del difetto visivo cambiando la forma della superficie della cornea, dotata di un certo grado di plasticità.

Al momento della rimozione mattutina, la cornea mantiene la sua forma modificata e si riesce a vedere bene ad occhio nudo per tutta la giornata, senza bisogno di utilizzare occhiali e lenti a contatto. Dopo un primo periodo di adattamento, la visione nitida ad occhio nudo dura fino a sera. Rimettendo le lenti ogni notte si mantiene un effetto stabile nel tempo.

Questo trattamento è inoltre completamente reversibile: se si desidera interrompere l’uso di queste lenti, è sufficiente un breve periodo di sospensione perché la cornea ritorni alla sua forma originaria.

Lenti notturne

Per quali difetti visivi si utilizza l’ortocheratologia?

L’ortocheratologia è indicata per i seguenti casi:

  • miopia (fino a 6 diottrie)
  • astigmatismo (fino a 3 diottrie)
  • ipermetropia
  • presbiopia

Nei casi di ipermetropia e presbiopia, la correzione è possibile previa valutazione della gradazione da correggere. I risultati si vedono già dalla prima notte di applicazione e la tecnica non comporta nessuna controindicazione diversa rispetto alle comuni lenti a contatto morbide e rigide.

 

Ortocheratologia, una tecnica indicata anche per i bambini

Non vi sono particolari limiti di età per l’utilizzo di questo metodo di correzione: anche bambini e adolescenti possono utilizzare le lenti a contatto notturne, purché non presentino controindicazioni alle lenti a contatto. L’ortocheratologia, in generale, è adatta a tutti coloro che non desiderano o non possono portare occhiali o lenti a contatto convenzionali o non vogliono sottoporsi ad un intervento di chirurgia refrattiva.

È inoltre particolarmente indicata in quella fase in cui si nota una progressione miopica: recenti studi hanno mostrato effetti positivi dell’ortocheratologia nel rallentare l’aumento della miopia.

In generale, l’applicazione di lenti a contatto notturne è controindicata in tutte le situazioni oculari che non permettono l’utilizzo di lenti a contatto convenzionali. Una visita medica preventiva, alcuni esami pre-applicativi e una prova preliminare sono necessari per stabilire che non vi siano tali controindicazioni.

 

Lenti a contatto notturne: rivolgiti ad Optilook!

L’utilizzo di lenti per ortocheratologia notturna è sicuro solamente se ci si sottopone a controlli periodici e si rispettano le regole di utilizzo e di igiene spiegate dal contattologo. Affidati alla professionalità e all’esperienza dei tecnici di Optilook, che sapranno sempre consigliarti la soluzione migliore per tutte le situazioni di difetto refrattivo in evoluzione: contattaci per saperne di più!